fbpx

Il Formaggio di Fossa di Sogliano D.O.P

[et_pb_section fb_built=”1″ admin_label=”section” _builder_version=”3.22″ custom_padding=”0px|0px|21px|0px||”][et_pb_row admin_label=”row” _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text admin_label=”Text” _builder_version=”4.4.2″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” link_option_url=”https://www.trevalli.cooperlat.it/trevalli/formaggi-stagionati/formaggio-vaccino-di-fossa-di-sogliano-dop/” link_option_url_new_window=”on”]

Il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP si deve considerare un prodotto di sola trasformazione perché è il risultato dei processi che avvengono nelle “fosse” in cui vengono messi a stagionare formaggi che sono stati prodotti seguendo propri, diversi processi produttivi. Generalmente vengono “infossati” formaggi semistagionati, prodotti con latte ovino, vaccino, o misto vaccino-ovino (in cui il latte vaccino non può superare l’ 80%).
Non ha una forma definita perché, a causa delle fermentazioni anaerobiche che avvengono nel periodo in cui matura in fossa, tutte le forme subiscono schiacciamenti che alterano completamente il loro aspetto iniziale e spesso perdono anche la crosta che viene “digerita” a far corpo unico con la pasta.
La pasta, di colore bianco ambrato o leggermente paglierino, è compatta e generalmente grassa e untuosa.
Il suo profilo olfatto-gustativo varia a seconda del latte di provenienza del formaggio, ma è sempre molto particolare, intenso e persistente. Tipicamente è ricco di aromi che ricordano il sottobosco, con sentori di muffa e di tartufo.
I formaggi a latte ovino sono caratterizzati da odore-aroma fragrante e intenso, da una gradevole sapidità e da una leggera piccantezza. Quelli a latte vaccino hanno odore–aroma fine e delicato, sapore moderatamente salato e leggermente acidulo, con una punta di amaro. Quelli a latte misto sono in genere gradevoli ed equilibrati, tra il saporito e l’amabile, con possibili sentori amarognoli.
Può essere degustato da solo, o accompagnato con miele, confetture di frutta, “saba” (mosto cotto), aceto balsamico tradizionale di Modena o di Reggio. In cucina viene utilizzato come ingrediente delle minestre tipiche romagnole (cappelletti, passatelli, “orecchioni” ecc.) e, grattugiato, come condimento per primi e secondi piatti, eventualmente gratinati.
Va accompagnato con vini dotati di struttura e grande morbidezza (es. Amarone classico, di annata vecchia, Sangiovese di Romagna di 6/8 anni, ma anche Taurasi ,o Aglianico datati, o Barolo, Barbaresco, Brunello purché datati e importanti).
Qualora sia servito con confetture di frutta o di verdura con evidenza di residua acidità, con miele (Melata di bosco, o miele millefiori – è sconsigliato il miele di castagno che rafforzerebbe gli eventuali sentori amarognoli del formaggio-), con riduzioni di mosto o vino, o con Aceto balsamico tradizionale di Modena o di Reggio, è indicato l’abbinamento con vini passiti 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Newsletter

Resta aggiornato su notizie, iniziative ed eventi dal mondo di Tipicità.

Iscriviti alla newsletter

Ultimi articoli
1705910666284
Coltivare il territorio
Coltivare il Territorio Impatti, ingaggi, co-creazione, cura dell’altro Intenso confronto tra opinion...
Mauro Quacquarini
Il cibo e l’esperienza: esplorazioni in ateneo
Il cibo e l’esperienza: esplorazioni in ateneo Cibo, esperienza, turismo enogastronomico. A confronto,...
10-12-22 - Camerino-HQ-08995
Festa del Torrone a Camerino
La Città universitaria celebra la sua tipica specialità gastronomica Ritorna il tradizionale appuntamento...
324262306_1332037854248787_2569407350821926028_n
A Piobbico ritorna la suggestione del Presepio vivente
Nel pittoresco borgo medioevale delle Alte Marche il 5 gennaio va in scena la 27ª edizione del tradizionale...
DSC_0790-33
Marche: la regione del benessere
https://www.youtube.com/watch?v=VOGktR5899I&t=79s Culla della dieta mediterranea e terra di longevità,...
AM6A1145
Tipicità Festival: il territorio al centro!
La 32 a edizione al Fermo Forum nei giorni 9, 10 ed 11 marzo Con lo slogan “Armonia di sapori e territori”
Cesto di prodotti da Le Terre del Tartufo
I tesori delle terre del tartufo
Nel corso del festival Terre del Tartufo a Pieve Torina, sabato 9 e domenica 10 dicembre, i produttori...
IMG-20231201-WA0001
I Cavallucci protagonisti a Cingoli
La Festa dedicata al tipico dolce entra nel Grand Tour delle Marche La settima edizione si svolge nel...
Screenshot 2023-12-02 alle 12.30
Tappa natalizia a Frontone per il Grand Tour delle Marche
Dedicarsi allo shopping nel Castello di Babbo Natale Il suggestivo borgo ripropone i tradizionali mercatini...
Le-terre-del-tartufo-17-12-22-HQ-09134-1
Le Terre del Tartufo nella Marca di Camerino!
A Pieve Torina un evento dedicato al pregiato fungo ipogèo La seconda edizione il 9 e 10 dicembre